La Scuola

Manuela Blanchard

La nostra Scuola Tiandao, la Via del Cielo, nasce a Londra nel 2010 e da allora segue il metodo ideato dal Maestro Patrick Kelly, allievo del Granmaestro Huangxinxiang, di Abdullah Dougan  e di Mounijii. Clicca qui per saperne di piú. Patrick ha lavorato a lungo per organizzare, in un sistema a diversi livelli di profondità, gli insegnamenti ricevuti dai suoi Maestri, in modo da  permettere lo sviluppo e il raffinamento interno. Il Taiji lavora con tre alambicchi, i tre Dantian, attraverso i quali si raffinano le nostre sostanze preziose. Per percorrere la Via abbiamo bisogno di tre tesori che ci aiutino sul percorso: un insegnante genuino, un insegnamento autentico e un gruppo di persone che pratica con sincerità e impegno.
La scelta del nome è legata all’idea di raffinarsi per raggiungere quello che viene chiamato il regno celeste (Tian).

Nell’ antica simbologia cinese il Cielo è rotondo e nell’uomo è rappresentato dalla testa. Mentre la Terra è quadrata e nell’uomo è rappresentata dal quadrato dei piedi. Gli esseri umani hanno gli occhi e il cielo ha i suoi luminari: sole e luna. Nell’uomo i quattro arti sono le  quattro stagioni, i suoi movimenti sono i cinque elementi: terra, metallo, acqua, legno, fuoco, i 365 giorni le sue ossa. Il vento e la pioggia i suoi sentimenti.

Dao  può significare: pratica; metodo; stile di vita; arte; insegnamento: regola della natura; rotta; ordine: origine non manifesta di tutti i fenomeni; comportarsi in maniera adeguata; manifestazione del volere divino.

I concetti di Dao e di Tian hanno spesso significati simili. Per gli uomini seguire il Dao significa conformarsi al volere del cielo. Il Dao del cielo consiste nell’amore per l’uomo, quell’amore che si manifesta nelle meraviglie della creazione e che richiede agli uomini di amarsi tra loro senza distinzioni.