This website uses cookies

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Proseguendo la navigazione sul nostro sito accetti il loro impiego in conformità con la nostra Cookies Policy. Cookie Policy

TIANDAO TAIJI scuola Yang metodo Patrick Kelly

 

 

Manuela Beillard Patrick Kelly

-Dopo tanti anni di ricerca, dopo aver praticato con tanti maestri, credo di aver finalmente trovato qualcosa di valido e questo implica che dobbiamo ricominciare da capo e cambiare stile-.

Alcuni mi guardano basiti, altri non osano replicare. Qualcuno ha le lacrime agli occhi. Dentro di me sento una determinazione infrangibile. E’ la prima volta che propongo un cambiamento drastico al gruppo. Fino a quel momento solo io mi ero presa la briga di imparare le nuove forme quando incontravo un nuovo insegnante. Alla fine ritornavo ai Lu del mio primo maestro. Per me e' sempre stato importante il fatto che chi trasmette gli insegnamenti non sia caduto nelle trappole delle arti marziali: ego ipertrofico, poca generosità nel comunicare, assoluta incomprensione della storia zen delle zucche che litigano. Dopo qualche resistenza da parte di qualcuno del gruppo, la maggior parte ha compreso che abbiamo la fortuna di aver trovato una scuola viva.

Con tutto quello che c’e' da fare non possiamo più permetterci la velocita' di crociera di un’ora e un quarto alla settimana, chi vuole puo' lavorare per suo piacere, per la salute o per quel che gli basta, quelli che vorranno praticare di piu' avranno pane per la loro fame.

 

 

 

Patrick Kelly e Manuela Beillard - Cina 2013